cerca

Fini e futurismi

27 Maggio 2009 alle 18:15

Fini celebra il Futurismo, l'infantilismo fatto programma da Marinetti. Anche Napolitano lo ha celebrato e lo celebra la società tutta, idolatra di novità a tutti i costi, di macchine, di dinamismo e di gioventù che abolisce la sintassi negli sms (solo l'idolatria della guerra non va di moda e fa fare brutta figura agli aperitivi). Noi, invece, ci teniamo stretti i vociani e ci sentiamo vicini alla destra divina che difende, conserva e prega. E ridiamo del largo ai giovani mentre ci godiamo la migliore musica dell'anno, suonata dai cinquantenni U2 e PGR.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi