cerca

Il Parlamento e l'Amor vostro

23 Maggio 2009 alle 12:00

In effetti il leader indissusso del maggiore (e di gran lunga) partito nazionale, da ormai 15 anni non propone una riforma istituzionale. Piuttosto "interpreta gli umori della gente". Mica ne realizza interessi e volontà, no, ne "interpreta gli umori". Nemmeno una parola su come vorrebbe le istituzioni, solo "piove, Parlamento ladro". Ed è vero, eh! Gli umori sono proprio questi. E poi chi potrebbe dargli torto, li conosce bene: la metà li ha scelti lui. Mi ricorda il vigile di Bellavista, imboscato in un bar, che alle rimostranze di un cittadino sul traffico infernale risponde "Non me ne parli".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi