cerca

Crisi d'identità

22 Maggio 2009 alle 20:45

Martini riflette sul celibato dei sacerdoti (Pietro era sposato). Invoca clemenza per i divorziati e parla di contraccezione e non è cattolico. Io con lui non lo sono. Tettamanzi ammonisce che nessuno può definirsi Cristiano se rifiuta le barche dei disperati, in massima parte mussulmani, aggiungo. Amare i propri nemici è esercizio altissimo. Non sono Cristiano. Don Verzè o i Protestanti? No grazie. Diventerò Ebreo. Ci hanno trasmesso la concezione di un Dio creatore, non sono molto teneri con gli islamici che conoscono molto bene e infine hanno scritture meravigliose. Poi, confesso, diventare “fratello maggiore” di Tettamanzi mi manda in visibilio! Problema: ho un’attrazione irresistibile per Gesù di Nazareth. Diventerò un Cristiano “anonimo”, lui spero capirà. Shalom!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi