cerca

Lerner, Rizzini e Ferrara

21 Maggio 2009 alle 18:15

Interessante la diatriba in corso. In punta di penna. Presentabilità e impresentabilità giocate con astuzia da ambo le parti come si conviene fra commensali istruiti. Il contendere, però, è chiaro. Il razzismo parola che spaventa e che a me non sembra affrontato per quello che è. Io credo sia un male presente in molte persone. Forse in tutti, annidato nei recessi inconfessabili dell’anima? Le persone di fede hanno qualche problema in più, ma non ne sono immuni. E’ un male che attraversa ogni cultura e continente. L’Africa che sbarca clandestini sulle nostre coste, è un continente che sviluppa guerre a sfondo razziale da decenni. Watussi e pigmei, Hutu e Tutzi e tante altre. Conosciamo bene ciò che L’Europa ha fatto. L’Asia non è da meno. Il problema è sempre “rimosso”. Bastano le parole magiche: “Mai più”, come per le guerre, e tutti sono felici e contenti. Si possono fare leggi che vietano ogni cosa, ma se non c’è adesione di massa restano lettera morta. Interessi economici e gli scambi globali “vietano” il razzismo e comprimono lo scontro fra civiltà, o fanno finta che non esistono. E’ un illusione. Io sono convinto che per contenere questo “male oscuro” servano due cose. La prima non rimuovere il problema magari stigmatizzandolo come roba da “buzzurri”. Qualcuno crede che se una fanciulla bene milanese sposasse un Rom o un talebano in quella famiglia non succederebbe nulla? La seconda agire affinché questo non accada. Se dovremo triplicare i rom in Italia non ci saranno avvocati che tengono, avremo i pogrom. Così se aumenteranno “isole” islamiche, asiatiche o africane. Esistono studi sociologici che hanno dimostrato che oltre una certa soglia (10%-15%?) d’immigrazione, gli “indigeni” iniziano a soffrire di mal di pancia. C’è una frattura fra quello che si vorrebbe essere e quello che siamo. Legiferare o scrivere ad altissimo livello per contrappunto fa emergere ciò che siamo. Mitigare la distanza fra le due “sponde” è indice d’intelligenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi