cerca

Accoglienza

15 Maggio 2009 alle 14:30

A me sembra che si faccia molto per i "disperati" in cerca di situazioni migliori: diamo gratis l'assistenza medica; i comuni cedono loro case e appartamenti mettendoli davanti agli stessi italiani in coda da decenni per la stessa richiesta; organizzazioni di soccorso, statali e non, procurano vestiti, vitto ed altro; dagli anni '60 e annualmente un quinto del PIL nazionale è destinato ai paese detti bisognosi; nelle scuole, a favore dei loro figli, rinunciamo ai nostri stessi simboli religiosi; molte nostre figure splendide caritative spendono la loro vita nei villaggi africani a scavare pozzi, a costruire ospedali e scuole. Diciamo e solennemente affermiamo ogni santo giorno che tutte le culture sono uguali, belle e rispettabili, che ogni nostro aiuto è una intromissione invasiva nella loro vita e cultura, quindi smettiamo di dire che gli immigrati irregolari fuggono, da cosa?? E sopratutto è ridicolo dire che li respingiamo quando la loro presenza ormai raggiunge 1l 10% della popolazione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi