cerca

Priorità...

12 Maggio 2009 alle 15:00

Non credo, gentile Riccardo, che sia una soluzione sottaciuta. Credo piuttosto, e lo dico con cognizione di causa, da operatore del settore, sia molto improbabile che una donna possa accettare in cuor suo di portare avanti una gravidanza per nove lunghi mesi, percependo giorno dopo giorno la crescita e i movimenti della sua creatura, per poi accettare l’idea di partorirlo, non riconoscerlo e quindi destinarlo all’adozione. Di solito chi decide di non portare avanti una gravidanza, lo fa e agisce di conseguenza appena ottiene la certezza diagnostica del suo stato se non addirittura prima con la pillola del giorno dopo. Proprio per questo e per evitare gli aborti è di fondamentale importanza pubblicizzare tutto ciò che può rendere sempre consapevole l'accettare la maternità e il progetto di una nuova vita. E qui, mi creda, non si tratta di “priorità” di destra o sinistra, ma di guardare semplicemente con il buon senso la realtà che ci circonda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi