cerca

Educazione ed esempio

27 Aprile 2009 alle 14:07

Descrivo la mia situazione familiare, un piccolo spaccato della società italiana, genitori con due figli adolescenti. Sulla nostra tavola non è mai mancato un piatto di verdura: i miei figli non ne mangiano alcun tipo, neppure dopo tre giorni di completo digiuno. Divoriamo decine di libri ogni anno, loro non leggono neppure il manuale d'istruzioni del cellulare. Siamo stati sempre molto attenti al linguaggio, evitando accuratamente le parolacce, loro utilizzano il turpiloquio come ricorrente intercalare. Si dice che tenendo sempre accesa la TV anche i figli saranno teledipendenti: quindi abbiamo sempre cercato di guardarla con moderazione, ma loro ne sono stregati, e ci starebbero davanti ore e ore ogni giorno. Siamo entrambi laureati, abbiamo cercato di stimolarli gradualmente avvicinandoli ai vari aspetti della cultura, mostre, concerti, teatro, opera: sono entrambi poco propensi allo studio e ad ogni attività che richieda un seppur minimo impegno mentale. La mia esperienza smentisce l'elevato numero di illustri psicologi, da cui ho sempre sentito sostenere che in famiglia l'esempio è un fondamentale principio educativo, e che solo con un atteggiamento corretto i figli potranno apprendere basilari regole di convivenza e di benessere fisico e spirituale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi