cerca

Inutile e atroce

23 Aprile 2009 alle 14:45

Se Langone afferma che la pena di morte non può essere al contempo inutile ed atroce, probabilmente si riferisce alla regola logica secondo la quale di un soggetto non si può dire al contempo una cosa ed il suo contrario sotto il medesimo rispetto. E inutile ed atroce possono essere assunti come contrari dal momento che, ad es. se togliere la vita è atroce, la pena di morte non può certo dirsi inutile allo scopo; Se la logica è salva, il buon senso però è perduto, poiché evidentemente gli interrogativi che la pena di morte pone sono di altra natura. Dello stesso genere ma di segno opposto è quella apparente dicotomia che veniva stolidamente ripetuta per Eluana: ma se è già morta non soffre e se soffre vuol dire che è viva…e allora perché staccare la spina? Non so quale perversione conduca a trovare soddisfazione nelle illusorie verità della dialettica. Di certo atroce ed inutile sono aggettivi adeguati a qualificare una simile attitudine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi