cerca

Libertà di satira (Sandro Ruotolo)

21 Aprile 2009 alle 15:45

Il profeta bombarolo, non sarà satira. Ma non è nemmeno satira irridere la via crucis e un infinità di altre satire su Cristo, il Papa e i Cristiani. Noi vediamo, giudichiamo e magari attacchiamo certe posizioni o vignette. Se i Mussulmani si offendono, pazienza. Dalle loro parti succedono cose ben più gravi nei confronti dei Cristiani e di chi non è come loro. Uccidono. La lista sarebbe infinita. La verità è che l’odio per i Cristiani è così forte in certi gruppi di casa nostra che preferiscono, nei fatti, L’islam alle loro radici culturali. La risposta “né con i Cristiani né con L’islam” è come la storiella “né con Saddam né con gli Americani”. In politica si sceglie, così come in religione. Alla fine si pende da una parte o dall’altra, e dato che non siamo scemi del tutto, capiamo bene dove “pendono”. Contenti loro! Infine Vauro così “democratico” da indignarsi per le vignette “satiriche”, la smetta di fare vignette su Cristo e i Cristiani. Anzi no, continui. Ci fà un grande regalo, ci rende più forti. Infatti molti non credenti, che usano la ragione scevra da ideologia precostituita, ci sono amici. Purtroppo vivete in Italia, ma se non vi trovate bene, potete sempre emigrare in Arabia Saudita, o nella striscia di Gaza. I nuovi “paradisi” in terra, attaccati dai perfidi Cristiani, sionisti e capitalisti. Finita l’URSS, dovete pur trovare una collocazione internazionale, degna del vostro concetto di democrazia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi