cerca

Preghierina

20 Aprile 2009 alle 16:30

Il buon Langone, citando l'ottimo Mathieu, prega per l'onestà intellettuale di taluni detrattori della pena di morte, affermando che essa non può essere contemporaneamente atroce e inutile. Ma non credo sia così. La pena morte è inutile perchè non fa paura al colpevole, ed è atroce perchè perde l'innocente. Perde l'innocenza di chi la commina, e perde l'innocente che per errore la subisce. Dunque, nessuna contraddizione. E siccome questo mi pare ovvio, prego anch'io, per l'onestà intellettuale di tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi