cerca

Pessina: fede è buttarsi nel mondo

15 Aprile 2009 alle 18:45

Bella intervista di Cristina Uguccioni a Adriano Pessina il quale pone l’attenzione soprattutto su due aspetti. Le troppe relazioni che le persone costruiscono, rispetto al passato, provocano una scarsa consistenza delle stesse; il troppo stroppia, inoltre quando l’altro ci delude tendiamo a buttarlo via, non pensando cosa succede quando siamo noi a deludere. Esistono tanti eccellenti studiosi cattolici ma nessuno che si esponga in prima persona, proponendo una visione d’insieme; gli intellettuali credenti preferiscono delegare i politici e il clero (che interviene a supplenza degli stessi quando ritiene ci sia una mancanza) di fatto nascondendosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi