cerca

L'illusione bambina

15 Aprile 2009 alle 12:45

Non voglio fare forzature, ma comunicare una riflessione che mi è venuta spontanea guardando le immagini televisive durante questa triste settimana. Immagini di dolore, di distruzione, ma anche di lotta per la vita,di sacrifici e rischi affrontati per salvare uomini e donne sepolti dalle macerie.Ho sentito la testimonianza di chi ha scavato per ore alla ricerca di un respiro, nel tentativo di salvare ancora qualche vita,senza sapere se tutta quella fatica, protratta molte volte per ore ed ore, sarebbe stata ricompensata da un successo. E tanti sono stati quelli estratti dalle macerie, nati di nuovo per l'opera di altri che anche a mani nude, hanno continuato, hanno scavato, hanno rischiato. Finalmente la vita senza distinguo,senza se, senza ma! Due mesi fa,i salotti televisivi erano pieni di benpensanti che affermavano di sapere cosa fosse la vita, e di chi fosse. Che dicevano che la vita ci appartiene tanto che possiamo decidere quando e se. Ora, dopo una manciata di giorni, a causa di questo evento terribile, ecco che siamo costretti a renderci conto che la vita non è proprio quel giocattolo che credevamo di montare o smontare a piacimento,che possiamo decidere di far finire quando non ci sembra adeguata.La vita è quella guadagnata pezzo dopo pezzo, maceria dopo maceria,da quanti a rischio della propria incolumità, hanno lottato e scavato, mangiato polvere, lacrime e paura, in ginocchio, senza sosta, mostrando l'unico modo vero di affrontare la vita: fare di tutto per strapparla alla morte, servirla,custodirla, consolarla quando è ferita. La compagnia in atto in Abruzzo, di uomini accanto ad altri uomini feriti, è l’unica possibilità umana, l’unica convivenza possibile,e ragionevole fonte di speranza. Peccato davvero, che due mesi fa, nell’illusione bambina, che la vita fosse a disposizione nostra, sia stato deciso altrimenti per Eluana, non si sia per lei scavato con la stessa tenacia per sostenere anche il suo flebile respiro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi