cerca

Intanto anche i media americani...

15 Aprile 2009 alle 21:00

Mentre si discute su Annozero voglio segnalare che la CBS sabato sera ha mandato un "48 Hours Mistery" sul delitto di Perugia a dir poco sorprendente per la parzialita' e per le accuse contro i Magistrati, il nostro sistema giudiziario, il nostro Paese. Sulla pagina web relativa al servizio ci sono poi commenti dei lettori a dir poco infamanti di nuovo sull'Italia, sul nostro sistema giudiziario con addirittura accenni al terremoto che fanno rabbrividire. Ora io mi domando quali siano i limiti, se ce ne sono alla liberta' di espressione ed alla liberta' di stampa. E' lecito, in nome della liberta', dire qualsiasi cosa anche infamante o e' invece opportuno porre dei limiti? C'e' forse un modo comune di utilizzare i media per la propria agenda, in Italia come negli USA? Come si puo' difendere e differenziare la vera informazione dalla provocazione, dall'insulto, la vera satira e comicita' dal tiro al bersaglio, conciliando la liberta' di espressione con il rispetto per gli altri? Invito comunque a dare un occhiata al sito della CBS per capire del livello a cui sono stati capaci di arrivare giornalisti e lettori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi