cerca

Alla mia cara maestra...

3 Aprile 2009 alle 13:00

La mia povera maestra delle elementari si sbagliava...mi ha proprio fregato, forse per proteggermi. Mi ha raccontato di uno Stato retto da tre poteri, distinti ma armonicamente coordinati, volti ad arricchire e rendere più giusta la vita del popolo ed a tutela dei suoi valori fondanti (ah, orrore, pure sul concetto di popolo mi ha preso per il naso, la mia cara maestra!). Poi mi sveglio adulto e vedo dei giudici che fanno leggi, dei giudici che eseguono sentenze (di morte) e giudici che cambiano leggi (tra l'altro putacaso solo quelle buone, vedasi i numeri riportati da Avvenire della scorsa settimana proprio sulla legge 40). La mia cara maestra mi ha proprio fregato...mi aveva detto di essere fiero di essere nato in Paese democratico chiamato Italia...allora le maestre volevano bene ai propri allievi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi