cerca

Le paure verso Berlusconi

31 Marzo 2009 alle 15:15

Pur non avendolo mai votato e pur capendo la necessità di polemica politica, non capisco proprio tutte queste paure verso Berlusconi e una sua deriva autoritaria, motivate dal suo carisma, del suo protagonismo e decisionismo, per due ragioni: la prima anagrafica e la seconda perchè mi pare che la democrazia in Italia sia ormai molto solida. Osservo però che quelli che soffiano sul fuoco di queste paure, che una certa parte politica ha il vizio antico di riproporre sebbene anch'essa ha idolatrato una dittatura e il fascismo sia morto da più di 60 anni, sono gli stessi che non più tardi di ieri accusavano Veltroni di non avere le medesime qualità in quantità sufficiente per governare un partito. Ma si può sapere, a parte loro stessi e i leader balneari come Franceschini, chi gli va bene?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi