cerca

Diplomi per asini

31 Marzo 2009 alle 18:15

"La via che porta all'inferno è lastricata da buone intenzioni". Questa massima aurea è sempre più valida nel mondo della scuola. Il ministro Gelmini, con la buona intenzione di rendere più seri gli esami di maturità, ha deliberato che non vi possano essere ammessi quegli studenti che a giugno avranno anche una sola materia insufficiente. Ma quale consiglio di classe boccerebbe preventivaente uno studente per un solo cinque in storia o in matematica? Nessuno, giustamente. E quindi quel cinque si trasformerà in un fasullo sei, e così succederà anche ad altre due eventuali insufficienze (non si boccia con tre cinque!). Se a ciò si aggiungono i sei già gentilmente regalati da professori ignavi prima dello scrutinio finale, si capirà facilmente come mai, nonostante le buone intenzioni, la nostra scuola, come cantava provocatoriamente Gaber, continuerà anche qust'anno a "certificare l'ignoranza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi