cerca

Chi lo stabilisce?

31 Marzo 2009 alle 14:30

Bella domanda, quella del Sig. Poggioni. Ben strano se sapessi la risposta: l'universo conosciuto se la fa da millenni. Chi stabilisce l'esatto confine tra accettare un regalo, farselo fare, circuire, concutere, ricattare, truffare, rubare e rapinare? Però in qualche modo si fa, altrimenti Natale sarebbe la fiera del crimine seriale. Tra due oggetti molto diversi sappiamo distinguere al volo, anche se dall'uno all'altro si può arrivare con una serie infinita di piccolissimi cambiamenti, ciascuno dei quali non pare di per se sufficiente a modificare alcun giudizio. Quindi: un brutto voto ed un supplizio interminabile sembrano abbastanza diversi? A me sì. Almeno per me, lo stabilisco io.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi