cerca

Testamento biologico

30 Marzo 2009 alle 16:15

Dai tanti interventi sui 2-3 giornali che leggo, mi è venuta voglia di dire qualcosa sul testamento biologico, partendo da un mio vizio: ritenere che la vita sia sacra e che uno Stato civile debba regolare (bene) tutto quanto incida sull’interesse sociale, sia in materia civile che penale. Comincio a dubitare che si tratti di un sogno utopico! Lo Stato non dovrebbe permettere la perdita dei cordoni ombelicali; non dovrebbe permettere la morte di soggetti che hanno bisogno di un trapianto e non sempre è possibile trovare gli organi, perché l’espianto da cadavere è subordinato ad un presunto “diritto” a donare, mentre è ignorato il vero e unico “diritto” a vivere di chi è destinato a morire nella disperazione, affogata in quella dei familiari; non dovrebbe permettere che una persona sia eliminata in nome di una presunta “libertà” per una decisione individuale fondata sulla palude della “dignità” di vita, perché ogni persona è una sua componente: è autodifesa. Dalla morte di Terri Schiavo (tre anni fa!), come mai nel nostro Paese, campo di violente battaglie radicali e di principio anticlericali, non è stato approvato uno straccio di legge? Siamo tutti d’accorso sul divieto dell’accanimento terapeutico: è questo che va determinato e non sembra una cosa semplice, in un mondo in cui si ha l’impudenza di spacciare per terapia l’alimentazione, l’idratazione e la ventilazione con mezzi artificiali (quando fa comodo). Mentre si venera la scienza come una divinità, se ne respinge qualche dono utile. Tale momento sarebbe determinabile solo dai medici, ai quali si vuole scippare la funzione propria, quella di cura della salute fino a quando non sopraggiunga la morte, prima dell’accanimento terapeutico. Ed oggi non c’è neppure il problema della sofferenza. Anzi, dovremmo tutti “eutanasiarci”, perché sarebbe possibile essere colpiti da infarto, evento che ci procurerebbe l’orrore di un dolore inenarrabile (dicono) proprio negli ultimi momenti di vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi