cerca

Stakanov e il piano casa

30 Marzo 2009 alle 14:15

C'è chi dice che il piano casa potrebbe essere l'occasione buona per radere al suolo edifici - a loro dire orrendi - costruiti qualche decennio fa. Io invece verso ancora lacrime di nostalgia per i bei tempi in cui celebri architetti italiani, vessati nell'animo dagli agi del capitalismo, cercavano un ristoro morale guardando oltrecortina, e nel progettare i loro magnifici palazzi per il proletariato si ispiravano alla celebre quartina del sommo poeta Sdrubolovskij: La casa di Stakanov / è il dolce altoforno: / ci scalda e ci illumina / di notte e di giorno. Lunga vita all'edilizia degli anni d'oro!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi