cerca

A Sofri su Eluana

27 Marzo 2009 alle 19:30

E' vero, non ce ne fregava niente di uno "straccio di carta" che provasse che una ragazza di vent'anni elucubrasse sullo scenario finale della sua vita. Si trattava di un argomento in contraddittorio con lo spaventoso meccanismo burocratico che ha portato qualcuno a morire di sete e fame, in un Paese quasi civile, per una quasi-sentenza amministrativa. Ma, veda, noi accorriamo in soccorso anche di chi tenta di suicidarsi, e lì la volontà è inequivoca. E credo che anche lei farebbe qualcosa per dissuaderlo. La morte non si regola con uno "straccio di carta", così come la vita non si difende con un pezzo di gomma. Ha ragione, a noi dello "straccio di carta" non ce ne frega niente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi