cerca

Se diventano pure prepotenze...

25 Marzo 2009 alle 20:00

E ti pareva, siamo anche arrivati alle prepotenze di stato! Si millanta l'idea che l'Italia non sia paese democratico e a supporto di tal tesi peregrina si evocano l'imposizione (sic) di scelte assunte unilateralmente dal governo. Io penso che un governo debba governare. Io credo che il governo di un paese sia determinato da orientamenti di pensiero social-filosofico dibattuto in campagna elettorale e scelto dal popolo sovrano attraverso libere elezioni. Anzi auspico che chi abbia avuto il mandato a governare eserciti tale mandato nella piena consapevolezza della vittoria politica onde evitare paralisi o incertezza nell'azioni dell'esecutivo. Voglio governi forti saldi e di personalità che abbiano identità condivisibili o meno ma identità delineate. Chi la pensa diversamente dal governo ha tutti i mezzi che le moderne democrazie occidentali forniscono per la manifestazione del dissenso: opposizione parlamentare organi di stampa azioni di protesta e scioperi in piazze e affini. In Italia abbiamo o non abbiamo tali espedienti? Non credo di vivere in un banale stato dittatoriale a vocazione sudamericana. Che il governo governi, unilateralmente, perchè tale mandato gli è stato conferito. E' la democrazia bellezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi