cerca

Mille anni ancora/2

25 Marzo 2009 alle 17:45

Purtroppo gli scenari probabili per un futuro ben più vicino di mille anni sono ancora più rivoluzionari ed inquietanti che non quelli di un crescente ricorso alla genetica per "migliorare" la nostra specie. Infatti, sarà proprio la riproduzione di tipo biologico, e con lei la genetica, a tramontare gradualmente. La riproduzione e la vita biologiche "tradizionali" saranno probabilmente sostituite da una riproduzione di tipo virtuale. Praticamente la vita eterna sarà garantita dall'upload del proprio io, ed anche di una discendenza, in una macchina che sarà in grado di simulare le sensazioni ed esperienze nell'universo reale. Tra gli altri scenari tecnologici distanti solo pochi decenni e che avranno conseguenze rivoluzionarie ci sono la singolarità (singularity) e la "chiusura computazionale" (computational closure). Grosso modo la singolarità è il momento in cui le attività portate avanti e controllate dalle macchine saranno così complesse e stratificate che sfuggiranno al controllo completo dell'uomo, procedendo di propria iniziativa e marginalizzando di fatto l'uomo. La chiusura computazionale sarà l'equivalente di quella che è stata nel 900 la fine dell'era delle esplorazioni. In pratica la chiusura computazionale avviene quando tutto sarà stato misurato e calcolato, dall'infinitamente grande all'infinitamente piccolo. Dal cosmo al DNA. Il che sta avvenendo con velocità impressionante e crescente. La chiusura computazionale avrà come rilevante conseguenza la possibilità di simulare artificialmente qualsiasi cosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi