cerca

Il desiderio dell'infelicità

25 Marzo 2009 alle 21:30

Mi sarebbe piaciuto fare l'opinionista (non il giornalista), scrivere quotidianamente il mio punto di vista su tutto quello che accade intorno a me e ... al di là dei monti e al di là dei mari (così si esprimeva il Duce e mi piaceva: ma vevo solo 12 anni). A mia volta leggo quotidianamente le opinioni degli altri opinionisti, e sbuffo. Io, al posto loro, saprei fare di meglio. Così mi dico, ma solo per parafrasare la volpe che non riusciva a cogliere l'uva troppo in alto per la sua bassezza. Fatto è che anche Orazio c'ha ragione, e la sua Satira I: "Qui fit, Maecenas, ut nemo, quam sibi sortem seu ratio dederit, seu fors obiecerit, illa contentus vivat, laudet diversa sequentes"? ci ricorda che l'insoddisfazione dell'uomo è l'uva del progresso. Chissà se l'uva ne andrà orgogliosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi