cerca

Mille anni ancora

24 Marzo 2009 alle 16:00

E’ difficile credere che avremo, noi uomini, ancora mille anni. Più ancora, se dovessimo averli, cosa potrà essere l’umanità? Già ora qualcosa di profondamente inquietante fa bella mostra di sé a vedere cosa viene fuori dai laboratori di biologia genetica. Qualcuno già chiede figli con occhi azzurri pagati a pronta cassa e alti quanto serve a fare impressione sul vicinato. Facile prevedere una legge che impedirà di ordinare figli oltre i due i metri. Poi però non sarà difficile prevedere i conflitti insanabili in famiglia quando quella fatta nascere femmina si ribellerà alle scelte del genitore, accusato di odioso egoismo narcisista. E poi quel figlio che accuserà il padre di avere permesso che nascesse con un membro sotto dimensionato, e quell’altro invece di avere avuto troppo poco cervello in relazione all’uccello. Così si arriverà quasi spontaneamente ad un piano regolatore le nascite per cui tutti avranno una certa altezza, tutti saranno dotati di un sistema immunitario tratto dai pescecani che libererà dal rischio di ammalarsi, tutti avranno volti belli come quelli degli attori di Hollywood, tutti un membro grande come quello di un toro, così da evitare lo spam su posta elettronica a promettere peni da allungare per pene da accorciare. Ma così tutti eguali sarà impossibile amare se non se stessi e dunque, dai laboratori , si creerà un essere double face, davanti uomo e dietro donna, tondo come un uovo e dotato di ben quattro mani e quattro braccia, tanto arrogante e sfacciato da fare rabbia persino al padre del cielo, perché libero dal bisogno di passare attraverso un altro per amare, potrà godere di vivere completamente soddisfatto di sé.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi