cerca

Cicogne

23 Marzo 2009 alle 14:00

L’altra settimana in provincia di Reggio Emilia un barbaro ha sparato ad una cicogna femmina in dolce attesa dopo decenni che la specie era scomparsa da quei luoghi. Il recupero del volatile ucciso è stato difficoltoso perché il maschio ha difeso il nido con le uova e il corpo della sua compagna a colpi di becco. Una benedizione il ritorno di creature così eleganti e il fatto avrebbe dovuto suscitare stupore e cura. La bellezza della creazione è stata deturpata un'altra volta. In Italia nascono pochi bambini e sparare al simbolo della fertilità è un brutto segnale. Sarà difficile un inversione di tendenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi