cerca

Ancora sui preservativi

23 Marzo 2009 alle 14:00

..poi taccio, ma Cecchi Paone secondo me ha esagerato, quando ai microfoni di Radio 24 ha detto che in Italia non si vendono preservativi (a detta delle case produttrici) perchè c'è il Vaticano. Certo, infatti in Italia, siccome c'è il Vaticano, non solo non si comprano preservativi, ma ci si sposa solo in chiesa e non si divorzia praticamente mai, la legge sull'aborto non è mai stata votata. Ma negli Stati Uniti perchè diamine non lo usano il profilattico allora, se non hanno il Vaticano? E il gran numero di aborti del Regno unito? Insomma chi non si protegge è soltanto vittima dell'oscurantismo religioso? I costumi sessuali inoltre, sono solo oggetto di libertà. La parola responsabilità io non l'ho sentita, se non in relazione all'uso del profilattico. Tutto qui allora? Tutta la rifessione laica sull'argomento sta nell'attribuire al Papa la colpa del mancato uso del preservativo? E le altre situazioni che ho citato sopra? Nessuno vuole spiegarsele... Mah... Siamo messi proprio male.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi