cerca

Sanguinose certezze

13 Marzo 2009 alle 21:45

Gli uomini sono uguali. Gli uomini sono diversi. Due certezze, fra le innumerevoli che gli esseri umani hanno scoperto nel loro cammino in questo mondo. Certezze autentiche. Assolute. Perfette. Perché trasformabili, eppure immutabili, eterne. Peccato che ogni certezza abbia uno scopo. Senza il quale di qualunque florida verità rimarrebbe solo lo scheletro agghindato a festa. Peccato che ogni certezza abbia le sue terribili conseguenze. Come i pogrom e gli stermini di massa. Gli ebrei sono stati massacrati perché erano uguali o diversi dagli altri esseri umani? Hanno subito continue persecuzioni perché uomini senza identità culturale e politica, nient’altro che uomini, insomma? Oppure perché la qualità di esseri umani era loro negata, a causa della divisione della specie umana in gruppi etnici, religiosi, culturali, diversi e rivali fra loro? Gli ebrei sarebbero stati sterminati se gli esseri umani coltivassero dubbi e utopie anziché certezze e fedi incrollabili?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi