cerca

Antisemitismo sportivo

13 Marzo 2009 alle 12:00

Ho saputo che l’Italia ha escluso Israele dai giochi mediterranei di Pescara. Non mi interessa lo sport in generale e non so bene che giochi sono, mi basta sapere dell’esclusione Israeliana. E’ vergognoso! Chi decide su questi giochi, il coni? il sindaco della città? indipendentemente da questo sento da anni menate varie sulle supposte virtù dello sport: l’amicizia e tutto il resto. Alla fine si esclude qualcuno perché altri non lo vogliono, ma che spirito sportivo è? Chi non ha questo spirito può correre o nuotare a casa sua! In ogni caso chi ha deciso questo fa schifo! Punto. Qualcuno ponga un freno alle richieste arabe (islamiche) prima che sia troppo tardi! Perfino correre o tirare due calci al pallone sono oggetto di pensieri anti-israeliani da parte del mondo mussulmano. Olimpia del resto non nasce nel loro mondo! Tuttavia questi Italici organizzatori da due soldi sono peggio, molto peggio dei signori della sponda sud del mediterraneo. Pensano di essere diversi ed evoluti solo perché sculettano nelle discoteche e fra un Drink e l’altro “ragionano” su come piegarsi indecorosamente ai desideri degli amici islamici e alle loro “giuste” rivendicazioni? In nome di cosa? Di uno sport sputtanato? O dei soldini che si potrebbero perdere? A Monaco nemmeno Hitler rifiutò di far correre il nero Owens il quale vinse sugli ariani belli e biondi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi