cerca

Il progetto per l'edilizia può rigenerare l'Italia?

11 Marzo 2009 alle 18:00

Il “progetto per l’edilizia” annunciato nei giorni scorsi dal capo del governo, nel quale si prevedono notevoli facilitazioni per le attività costruttive, se da un lato offre l’opportunità di rilanciare l’ economia del settore, allo stesso tempo, come sostiene l’opposizione, rischia di determinare la rovina di città e territori: una cementificazione sulla scia dei condoni edilizi e dell’illegalità del passato. Ma guardiamoci intorno: la maggior parte del territorio edificato negli ultimi decenni è già un insieme senza struttura e incoerente,un territorio mucillagine, specchio di una società mucillagine, come la definisce il Censis. E’ su questo territorio dilaniato - non sui centri storici e sulle parti di paesaggio ancora integre - che occorre operare. Pensiamo ad esempio alle periferie o alle coste. Per sanarle occorre una rigenerazione sostanziale che non può avvenire se non mobilitando la popolazione e tutte le forze in campo, con fortissimi incentivi. Quelli che propone oggi il governo, i premi di cubatura e facilitazioni amministrative, sono sì necessari, ma insufficienti per determinare le trasformazioni - soprattutto le inevitabili demolizioni - e per ottenere un autentico cambiamento. Occorre prefigurare un’opera di rigenerazione complessiva dell’ambiente urbano e rurale, secondo un modello avvincente e ben studiato, mirato ad esaltare le vocazioni locali, eliminare tutte le disfunzioni: un insediamento nuovo, coerente, drammatico e di grande bellezza, un insieme di qualità incomparabilmente maggiore di quello presente, perciò di maggior valore anche immobiliare. Ciò è quanto ripagherebbe veramente lo sforzo di tutti. E’ essenziale però l’azione collettiva ed un soddisfacente modello al quale rivolgerla, sperimentato su idonei campioni. Paradossalmente la disoccupazione e la crisi economica potrebbero rappresentare, anche per il territorio, “l’occasione per la seconda grande metamorfosi del sistema Italia dal dopoguerra”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi