cerca

Here comes socialism

10 Marzo 2009 alle 18:00

Salon, un magazine americano online considerato attendibile e up-to-date, rivela che “la nazionalizzazione di alcune banche è quasi inevitabile”. I Democratici, scrive Salon, non vogliono ancora ammetterlo e i Repubblicani hanno interesse a mantenere il pessimismo sullo stato dell’economia quindi non se ne parla ufficialmente. Ieri sul sito del New York Times il secondo articolo più letto era un editoriale nel quale, dopo un ragionamento articolato, si attribuisce la crisi economica a due cause su tutte: 1) l’eccessiva divinizzazione dei manager dei colossi finanziari che si sono rivelati incapaci, come era prevedibile, di trasformare il letame in oro e rendere ricchi i poveri; 2) l’esistenza di classi sociali con un divario eccessivo tra ricchi e poveri. Il Presidente Obama in questi giorni è stato costretto a dare interviste, una allo stesso Times, per prendere le distanze dall’’accusa’ di socialismo. Vedremo. Certo, uscire dalla crisi superando le classi sociali e il potere dei potenti e cedendo allo Stato alcune realtà produttive non sembrano soluzioni ‘a basso costo’.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi