cerca

Come attenuare la crisi

9 Marzo 2009 alle 21:30

Un modo come un altro per uscire dalla crisi. Vi riporto le parole di Roosevelt, quelle che il presidente della grande depressione disse agli americani: «Adesso uscite di casa. Andate a mangiare hamburger, verniciate i garage, vivete come prima». E il 2009 sarà duro. Non orribile. Se tutti devono fare sacrifici, facciamoli, anche noi, privilegiati dal doppio stipendio. Faccio una proposta: i parlamentari devono devolvere euro 1000 al mese, i governatori di regione euro 600, di provincia euro 500, i sindaci di città metropoli 1000, quelli di medi comuni 500, quelli piccoli 200 euro, gli assessori regionali e provinciali 400 euro i dirigenti euro 400/600, dipende dal loro stipendio, i dottori con mille “clienti” 400, gli altri 200, gli ospedalieri che hanno anche lo studio privato 600 euro, solo ospedalieri 300, gli infermieri 200, gli insegnanti con 20 anni e oltre di anzianità euro 200, gli altri 100, personale ATA 100 euro, operatori ecologici 100 euro. Cifra che andrà corrisposta per 5 mensilità con un bonifico bancario alla Caritas e alla CRI dovranno farsi carico di questa incombenza, su tutto il territorio nazionale. Operatori nel campo dello spettacolo con contratti milionari, 100mila euro una tantum, come pure giocatori e allenatori, gli altri 10mila euro. Creare una cassa speciale e aiutare chi effettivamente è stato penalizzato dalla crisi ci infonde fiducia nel futuro e ci permette di superare la crisi senza traumi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi