cerca

Il tonfo dell'economia mondiale

5 Marzo 2009 alle 09:45

Secondo me questa faccenda del crack della finanza mondiale c'ha qualcosa di artefatto. Abbiamo navigato per circa un ventennio (al timone Alan Greenspan) su di una montagna di debiti (li chiamano i DERIVATI, si parla di 12 volte il PIL mondiale) e tutto andava bene. Quando, un po' per volta, prima uno poi l'altro marinaio, hanno cominciato a tirare i remi in barca. I rematori non hanno voluto remare più: ed è stata la catastrofe. E' come se, improvvisamente, al juke-box avessero tirato la spina (molto in voga di questi tempi): un silenzio tombale, la "Quiete". Allora, mi permetterei di suggerire: perché non facciamo conto che non sia successo niente? riattacchiamo la spina e riprendono le danze. Non è una buona idea?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi