cerca

La contraddizione dei "Pro Choice"

4 Marzo 2009 alle 12:30

Si continua a ritenere inaccettabile l'intervento dei "Pro Life" nella discussione sul "fine vita", in quanto la posizione dei "Pro Choice" non imporrebbe niente a nessuno. Poi però si chiede espressamente allo Stato di intervenire, con strutture, protocolli, personale, etc... E allora nello Stato ci siamo anche noi, legittimati a discutere sul merito e , se in maggioranza, bloccare l'iniziativa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi