cerca

Ritiro dall'Iraq

3 Marzo 2009 alle 18:30

Si può essere stati favorevoli o contrari alla guerra in Iraq, ma penso che sia difficile oggi, a quasi 6 anni dall'inizio del conflitto, non essere favorevoli a impostare un piano serio per un ritiro dei contingenti stranieri in tempi ragionevolmente brevi (uno, massimo due anni). Restare più a lungo sarebbe una grave macchia per chi ha iniziato le operazioni, perchè non avere previsto una cancrena è indice di scarsa preparazione, e un'ultriore costo per una guerra già pagata molto caro dai cittadini USA. A meno che l'obiettivo non sia proprio restare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi