cerca

Kung vs Benedetto XVI

3 Marzo 2009 alle 16:15

Si moltiplicano gli interventi del professor Kung su quelli che egli definisce errori di comunicazione e di metodo del Santo Padre, "prigioniero" della Curia e isolato dal mondo. A chi ha seguito l'ospitata di Kung da Lucia Annunziata è sembrato in verità che proprio il professore abbia mostrato una totale incapacità di ascolto, persino delle domande, dalle quali prescindeva, lanciato in un soliloquio contro il vescovo Williamson, che mi pare sia argomento di importanza minore. Su tutto, e a prescindere da enormi inesattezze storiche (le chiese piene di fedeli negli anni '60 "a seguito dello slancio innovatore del Concilio", del quale i cattolici ebbero percezione solo con la nuova liturgia nel 1969), meraviglia che il dotto professore si limiti a consigli di marketing e ad istanze politiche, abdicando al suo autorevole passato di teologo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi