cerca

Le battute di Berlusconi

2 Marzo 2009 alle 16:30

Ieri il TG3 ha fatto l’ennesima critica alle battute spiritose di Berlusconi. Pare che la “sinistra” lo accusi di fare il pagliaccio e di essere poco serio, così come in generale la “destra” sarebbe colpevole di essere ignorante e rozza. Quando ero ragazzo, negli anni Ottanta (ma la cosa non è cambiata in seguito), ero continuamente criticato da compagni di scuola, insegnanti, conoscenti, perché ero “troppo serio” e, secondo loro, pensavo solo a studiare e non a divertirmi. Era inoltre diffusa l’opinione secondo cui, chi era “troppo serio”, sgobbava a scuola e leggeva troppi libri, era “fascista”. Resto dunque allibito nello scoprire ora che sarebbe vero il contrario. Mi sono perso qualcosa?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi