cerca

L'Italia è un paese democratico

2 Marzo 2009 alle 17:30

Chi dice il contrario lo fa solo perchè non ha idea di come si viva sotto una dittatura, o anche solo sotto un governo autoritario tipo quelli attuali in Russia. Quanto al referendum sul nucleare direi che, essendo passati ben 22 anni, è possibile ipotizzare che le tendenze del "popolo sovrano" in materia di energia nucleare siano cambiate. Inoltre quel referendum abrogativo, dal punto di vista strettamente giuridico, non imponeva affatto l'abbandono dal nucleare, anche se lo spirito della campagna elettorale fu quello. Fu la classe politica di allora a fare quella scelta, a cui non era obbligata. La cosa peggiore fu la chiusura delle centrali esistenti o quasi realizzate: fu uno spreco enorme di soldi pubblici. I tedeschi, che pure avevano come obiettivo il superamento del nucleare, se ne guardarono bene dal fare scelte tanto stupide.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi