cerca

Pianisti

28 Febbraio 2009 alle 15:04

Ritengo che il fenomeno dei Parlamentari pianisti sia ben più grave di quello dei dipendenti pubblici che imbrogliano nel timbrare i cartellini e si assentano dal lavoro. L'aggrante è che i Parlamentari hanno stipendi da favola per stare in Parlamento, ma soprattutto dovrebbero essere di esempio per tutti i cittadini. Propongo per chi commette questo reato, il taglio immediato di un dito della mano su un ceppo predisposto in Senato ed in Parlamento con retroattività della pena. Il boia avrebbe davvero tanto da fare e molti i parlamentari monchi. Naturalmente scherzo! Però che tristezza!!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi