cerca

Andiamo al sodo

27 Febbraio 2009 alle 21:40

Gentile Sig. Galassi, ma è così difficile da accettare che ci sia chi (come il sottoscritto e molti altri) non vuole vivere in stato vegetativo? Dovrebbe essere così facile e lineare: ciascuno faccia le proprie scelte e rispetti quelle degli altri. Perchè qualcosa di tanto semplice e intimamente legato alla sensibilità individuale deve diventare motivo di contrapposizione ideologica? Volete soffrire fino all'ultimo secondo utile per rendere gloria al vostro Dio? Nessuno ve lo impedisce. ma perchè imporre una sofferenza senza senso a chi la giudica tale?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi