cerca

E' l'ora di parlare di sovrappopolazione

26 Febbraio 2009 alle 13:45

Il tema della sovrappopolazione è, da sempre, un tema tabù. Ideologie politiche e religiose impediscono che si sviluppi un dibattito pubblico sul tema della popolazione su basi puramente scientifiche. Abbastanza spesso si parla di esaurimento delle risorse, ancor più spesso dell’inquinamento e dei suoi effetti sulla salute umana e sugli ecosistemi terrestri, in primis sul clima. Ma è quasi sempre assente, con qualche meritevole eccezione come quella del prof. Sartori, la denuncia pubblica del nesso fra le varie crisi che si stanno manifestando in questi decenni, quella ecologica, quella energetica, e quella economica, e l'esplosione demografica degli ultimi due secoli. Nel campo delle soluzioni a queste crisi poi, si propongono ambiziosi progetti fondati su complessi accordi internazionali di dubbia praticabilità, come il protocollo di Kyoto per il clima, una nuova Bretton Woods per la finanza ecc.. , o sull’uso di sofisticate tecnologie la cui praticabilità è spesso sopravvalutata. Ma si rinuncia in partenza all’uso della più semplice delle tecnologie disponibili: quella dei metodi anticoncezionali che, affiancata da serie politiche di educazione alla salute sessuale e riproduttiva e di empowerment delle donne, potrebbe ridurre la pressione antropica su questo pianeta in modo incruento e conveniente per tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi