cerca

L’identità sarà un lusso a marchio “bio”?!?

20 Febbraio 2009 alle 08:00

Leggo Langone e penso che l’attentato al nostro palato non sia di sola matrice islamica, un duro colpo lo avevano già inflitto fast food made in USA e take away cinesi, connubio di velocità ed esotismo, scimmiottato dalle kebabberie oggi sotto accusa. La ristorazione seriale non nega a nessuno un pasto caldo a buon prezzo e, se insidia l’Artusi, lo ha fatto iniziando in tempi e luoghi non sospetti, per esempio con la lasagna surgelata, invenzione di Giovanni Buitoni (ne scrisse l’amico Prezzolini), prodromo della moderna pigrizia imbustata nei market, ben prima quindi dell’inesorabile colonizzazione via Coca Cola o involtino primavera. Salvaguardare il nostro patrimonio culinario è questione di gusto, accompagnato da quella dolce fatica, vissuta magari da bambini, quando la domenica ci si svegliava presto per partecipare al rito familiare del lavorare, stendere e infine dar forma alla pasta fatta in casa o, ancora, riconoscere la mano felice della nonna nella sua irripetibile frittura di pesce. Un medico raccontava l’esito disastroso di un piccolo esperimento condotto di recente tra universitari: quasi nessuno distingueva all’assaggio il parmigiano dal grana. L’educazione ai sapori ha inizio in tenera età, perso quel treno si può ingurgitare di tutto. Ricordo poi l’intervista ad un nostro ristoratore sbarcato negli USA anni fa, i suoi sforzi per far accettare alle severe autorità sanitarie americane l’ingresso del crudo di Parma, l’imbarazzo del pubblico davanti alle fettine di mozzarella di bufala, viste come pesce crudo. Forse può far sorridere che il popolo che ha spedito l’uomo sulla luna e si è preso l’onore/onere di essere sceriffo del mondo non sappia distinguere il formaggio dal pesce, ma per inerzia possiamo riuscirci anche noi. Vai a far capire alle nuove generazioni, infatti, che “siamo” ciò che la nostra terra ha offerto, i nostri avi mangiato e le vecchie zie, in ricette, tramandato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi