cerca

I nodi al pettine

19 Febbraio 2009 alle 17:00

Per quasi quindici anni il centro sinistra ha venduto un solo messaggio politico chiaro: il problema dei problemi, quello da cui derivano tutti gli altri problemi del paese, è la presenza in politica di Berlusconi. Qualsiasi altra elaborazione strategica è stata di fatto rimandata a dopo la soluzione del problema principale. Resisi conto che continuando a battere questo tasto non avrebbero mai ottenuto il consenso della maggioranza del paese, che evidentemente pensa che i problemi siano altri, i dirigenti del centro sinistra hanno cercato, mettendo in piedi il PD, di venire fuori dalla gabbia che essi stessi si erano costruiti. Purtroppo però quindici anni di vuoto strategico non si colmano in qualche mese, e intanto il vecchio messaggio è talmente penetrato nel corpo dell’elettorato di centrosinistra che la principale accusa mossa al gruppo dirigente del PD è proprio quella di avere abbandonato l’obbiettivo di rimuovere Berlusconi dalla vita politica. Adesso il PD o ciò che verrà dopo è di fronte a due strade: riprendere la guerra a Berlusconi e perdere per strada il paese, o cambiare definitivamente strategia, perdendo per strada metà del proprio elettorato. Buona fortuna

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi