cerca

Beppino Englaro

19 Febbraio 2009 alle 19:15

"Non dovete preoccuparvi di me, ora voglio stare solo, non voglio parlare con nessuno. L'unica cosa che chiedo ai veri amici è di non cercarmi. Sono fatto così, chiedo che mi rispettino in questo modo". Beppino Englaro, 9 febbraio 2009. "La legge sul testamento biologico che il parlamento si appresta ad approvare è una vera e propria barbarie. Una legge assurda e incostituzionale contro la quale è assolutamente necessario che i cittadini facciano sentire la propria voce e scendano in piazza a manifestare" Beppino Englaro, 19 febbraio 2009. Bè, con tutto il rispetto, caro sig. Englaro avremmo preferito che il primo a rispettare il suo desiderio di solitudine e silenzio fosse Lei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi