cerca

Come la crisi del '29? Non credo, ma..

17 Febbraio 2009 alle 19:00

Interessante l'articolo di Bradley Schiller sul Wall Street Journal che, cifre alla mano, dimostra quanto non sia appropriato il ricorso agli spettri della crisi del '29 nella situazione attuale. Una critica aperta al Presidente Obama che ha anticipato varie volte, in momenti critici per raccogliere voti, il prossimo verificarsi di una nuova Grande Depressione. Nessuno nega che la situazione attuale sia drammatica, ma spiega Schiller che in realta' e' molto piu' simile alla recessione del 1981-82. Questo mi ricorda gli allarmismi di Gore e di altri guru di quel livello che per facilitare la propria linea politica utilizzano la paura per raccogliere consensi. Cosi' se la crisi peggiora, magari proprio a causa di un piano di risanamento economico non efficace non e' certo colpa di chi l'ha pensato, visto che la nuova grande depressione era gia' stata ampiamente anunciata. Se invece l'economia si riprende il piano risultera' geniale perche' ha evitato un altro '29. In realta' nessuno sara' in grado di dire come, se e quanto ha funzionato, ma intanto qualcuno gia' mette le mani avanti. Certo e' che una politica economica fatta per per ripararsi in anticipo da eventuali fallimenti e' meno efficace di quello che potrebbe e dovrebbe essere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi