cerca

Il credente combattente Sacconi combatte perché crede

16 Febbraio 2009 alle 14:11

Apprezzo Sacconi per come ha combattuto negli ultimi tempi, all’inizio in solitaria e nel finale, quando è stato persino commovente, ma il credere c’entra eccome con la Sua azione e con quella con la quale hanno partecipato gli altri. Se non c’è un minimo di ricerca, una certa tendenza a credere, un dubbio sull’esistenza di Dio, non mi pare possibile essere pro-life almeno nei confronti degli ultimi. Se si pensa che la vita derivi dal caso e basta, non può essere così preziosa, quindi non vedo perché difendere quella degli ultimi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi