cerca

Nietzsche: filosofo o profeta?

12 Febbraio 2009 alle 08:00

"I deboli e i malriusciti debbono perire: questo è il principio del nostro amore per gli uomini. E a tale scopo si deve persino essere loro di aiuto. Cos'è più dannoso di qualsiasi vizio? Agire pietosamente verso tutti i malriusciti e i deboli: il cristianesimo... Nulla è più malsano della compassione cristiana... Qui essere medici, qui essere implacabili, qui dar di coltello, tutto ciò spetta a noi, questa è la nostra maniera di amare gli uomini, è così che noi siamo filosofi... ". Da "L'anticristo, maledizione del cristianesimo", F. Nietzsche, pubblicato nel 1895. Un secolo dopo la filosofia è diventata prassi!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi