cerca

Letteratura scientifica

12 Febbraio 2009 alle 16:07

L'avvocato Giuseppe Campeis afferma che il dottor De Monte "ha dimostrato gran coraggio nalla vicenda Englaro e che ha seguito con scrupolo professionale quel protocollo che si è dettato, quindi le regole se le è poste guardando la migliore letteratura scientifica, e le ha seguite scrupolosamente". Non mi risulta che nella letteratura scientifica siano stati condotti studi clinici sulla disidratazione provocata, nessun comitato etico li avrebbe approvati. Possono essere annoverati casi di riscontro casuale di pazienti disidratati (ad esempio naufraghi naturalmente subito reidratati), ma, non essendo quantificabili le variabili in gioco, i dati mancano di valenza scientifica. Gli unici studi condotti sulla disidratazione, indotta volontariamente, sono quelli di Heinrich Bering. Se il dottor De Monte è fiero di fare riferimento a tali dati, i quali sono stati, per evidenti ragioni, censurati dalla comunità scientifica, se ne assuma la responsabilità. Far credere che esistano studi scientifici comunemente approvati sulla disidratazione provocata non è corretto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi