cerca

Mi hanno detto che devo adorare la costituzione

11 Febbraio 2009 alle 20:30

Sono in difficoltà. In grande difficoltà. Mi hanno detto che devo adorare la costituzione. Che devo adorare il presidente della Repubblica. Che devo adorare la magistratura. Che devo sputare sul governo e possibilmente sul Papa e vituperare chi la pensa come loro. Come faccio a credere nella costituzione se da quando essa è in vigore e in suo nome hanno distrutto (pardon, divorziata) la famiglia. Hanno in suo nome tutelato socialmente la maternità, tutelando la vita umana dal suo inizio con centinaia di migliaia di esseri umani uccisi (pardon; interrotti). In suo nome e delle sue virgole presunte, in nome del popolo sovrano (quindi anche mio) la magistratura ha reintrodotto la pena di morte per giunta verso la più innocente e disarmata delle persone che aveva lottato per più di diciasette anni per vivere. In suo nome si è formato il plotone di esecuzione volontario (pardon, l’equipe medica che ha eseguito il protocollo (N° ????)). In suo nome e appellandosi alle virgole presunte, vari presidenti della Repubblica hanno assecondato questi risultati senza battere ciglio. Mi hanno chiesto, come ha fatto l’ultimo che me ne stia zitto anzi chiedendo la lode e l’approvazione. Perché dovrei sputare sul Papa che costantemente difende i valori umani e religiosi universali? Perché dovrei vituperare il governo che sia pure in ritardo ha almeno tentato di salvare una (una sola o infinite?) vita umana? Gesto che ad ogni cittadino la civiltà e la legge richiedono anche a rischio della propria vita. Per questo sono in difficoltà e nella tristezza. Ma non più silente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi