cerca

"Intendere che cosa è vita" (Leonardo)

11 Febbraio 2009 alle 21:30

“Bisogna intendere che cosa è omo, che cosa è vita, che cosa è sanità” annotava Leonardo in uno dei suoi primi appunti anatomici, chinandosi sul mistero della vita con uno sguardo che non censurava le grandi domande sull'esistenza: “Scrivi che cosa è anima”. La volontà o meno di affrontare simili questioni è il grande dramma dietro il caso di Eluana Englaro, un dramma che tocca tutti e, in modo ancor più doloroso, chi ha desiderato la sua morte e ne ha tratto in qualche modo sollievo. L'immagine più lucida è stata proposta dalla redazione del “Manifesto”, con una prima pagina totalmente nera e la scritta “In pace”. Ma la pace di chi? Eluana era in pace prima tra le amorevoli mani delle sue suore, e lo è ancora di più adesso tra quelle di Dio. La “pace” di cui parla il “Manifesto” non può essere che la nostra, finalmente liberati da una pietra di scandalo che per qualche mese ha intralciato il quieto scorrere delle nostre esistenze. Accettare una vita diversa da quello che generalmente si intende per “vita” è il basso continuo di tutta questa terribile storia, una difficoltà sulla quale fioriscono poi le idiosincrasie e le ciniche argomentazioni dello scontro ideologico. Eluana è stata per molti di noi come un handicappato deforme e inguardabile, qualcosa da cancellare – letteralmente – dai nostri occhi e dalla nostra memoria. Il dramma di Eluana non è stato soltanto un omicidio ma un grande tentativo di suicidio collettivo, un telo nero tirato come una pagina di giornale davanti agli occhi di chi vorrebbe evitare le grandi domande sulla vita e sulla morte riducendole a piccolo fatto privato e, quindi, facilmente censurabile. Per questo bisogna continuare a parlarne, perché non è vero che siamo “in pace”. Fintanto che resteranno aperti gli interrogativi che si era posto anche Leonardo davanti ai cadaveri da sezionare, nessuno potrà dirsi a posto né liberato dall'intralcio della vita che misteriosamente continua a premere e pulsare sulle nostre tempie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi