cerca

Inaudita violenza

11 Febbraio 2009 alle 17:45

Pensavo che con la morte di Eluana si fosse già toccato il fondo. Poi leggo che Beppino (mentre sua figlia moriva sola, come e peggio di un cane!) continuava a distribuire dichiarazioni Urbi et Orbi. Ecco questo mancava: le insinuazioni che le suore hanno mentito sulle condizioni di Eluana, che per 17 anni, (cito) “mettendole continuamente le mani addosso hanno adoperato su di lei una inaudita violenza terapeutica”. Capito bene? Le cure, le carezze, l’amore dato gratuitamente ad Eluana per 17 anni, sono VIOLENZA TERAPEUTICA! Ma non è stato lui a portarla in quella clinica di Lecco affinchè le suore le dessero tutta l’assistenza che lui (sic!) non era in grado di dare. E se proprio voleva sottrarre sua figlia a questa “inaudita violenza” , perché non l’ha portata in qualche paese d’Europa dove l’eutanasia è legale e dove una semplicissima iniezione letale avrebbe risparmiato a sua figlia (e noi) un po’ di questo schifo! A chi consigliava di leggere l’ENNESIMA intervista di Englaro sul corriere, suggerisco di leggere l’UNICA replica data dalle suore (sconcertate!) su Avvenire. Dio, abbi pietà di noi perché ormai siamo proprio alla deriva!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi